maggio 8th, 2009 by admin

 Partendo da Porteferraio in barca a vela la direzione da seguire per la navigazione lungo la costiera Toscana fino a Capo della Vita per raggiungere poi a Rio Marina e, dopo una sosta all’isolotto d’Ortano, si arriva in serata a Porto Azzurro : a destra la triste mole del penitenziario, antico forte spagnolo.

Il mare localizzato in quell’area della Toscana è davvero azzurro, l’insenatura in quel mare azzurro della Toscana è lunga e stretta come un piccolo fiordo; alle spalle, inquadrato da vigneti, il paese di Capoliveri, che si affaccia su due mari , dominato dal Monte Calamità.

I turisti a Capoliveri sono numerosi, ci sono molti hotel a 4 stelle a Capoliveri che propongono offerte vacanze a Capoliveri in hotel, offerte vacanze in agriturismo, e offerte last minute vacanze a Capoliveri in hotel a 4 stelle davvero interessanti.

Ottimi sono anche ristoranti di Capoliveri e per chi desidera una serata all’insegna del divertimento c’è perfino un night club a Capoliveri. Sulle spiagge di Capoliveri e sulle colline le macchie gialle e rosse dei campeggi, campeggi che all’Isola d’Elba sono frequentati soprattutto da stranieri.

 I campeggi dell’Isola d’Elba accolgono un numero di turisti molto superiore a quello degli alberghi. Ciò in virtù delle numerose offerte campeggi all’Isola d’Elba che attirano numerosi amanti del campeggio, specialmente nei mesi di giugno-luglio e agosto dove in molti approfittano delle offerte last minute campeggio estivo all’Isola d’Elba. Il tempo favorevole consente una navigazione notturna con la barca a vela all’Isola d’Elba .

Continuando il viaggio in barca a vela nel mare dell’Isola d’Elba si scivola con la barca a vela verso Punta Nera e Capo Caldo, scendendo a sud, si gira attorno alla Punta della Calamità e, facendo attenzione agli scogli e alle isolette, si punta sul Capo della Stella, per poter passare la notte nel profondo Golfo della Lacona.

Posted in mare Tagged with: , ,

settembre 25th, 2008 by admin

La città certamente più attraente dell’Isola d’Elba è senza dubbio Portoferraio, il primo luogo che si scorge giungendovi col traghetto.

A Portoferriaio è possibile scorgere ancora le tracce delle fortificazioni che partono dal livello del mare per arrivare a Falcone e Stella dove si può osservare il Volterraio che controlla l’isola dal­la parte
opposta.

Le spiagge delle Viste e delle Ghiaie sono bagnate da acque pulite e si possono rag­giungere senza difficoltà a piedi scendendo dal traghetto.

Per poter visitare l’Isola d’Elba, in breve tempo, in particolare in alta stagione, è preferibile scegliere con attenzione un sito strategico che faccia da base logistica nel corso del soggiorno estivo, in modo tale da non dover fare articolati percorsi.

Come soluzione a tale quesito è consiglibile la residenza Sant’Anna del Volterraio, che fa da cornice all’incatevole profilo dell’omonimo castello, posto in una vallata, a circa quattrocento metri dalla spiaggia di Bagnaia, di fronte a Portoferraio.

II Residence è situato in una tenuta di duecentotrenta ettari, munito di ogni servizio e sempre a portata di mano, ideale per trascorrere una vacanza gradevole e piena di interessi.

Posted in isola d'elba Tagged with: , ,

settembre 25th, 2008 by admin

L’attrazione dell’sola d’Elba non è solamente la natura, ma anche la geologia, grazie alle sue miniere di ferro, che nel corso dei secoli sono state una vera ricchezza per gli abitanti del luogo.

L’Isola d’Elba rappresenta una delle più grandi aree territoriali minerarie del mondo. Un esempio per comprendere meglio la presenza di giacimenti di ferro nel luogo lo si può avere camminando lungo un qualsiasi sentiero dopo un pò di pioggia, tra i grani di terra o di sabbia bagnata brillano le piriti, le tormaline, le azzurriti, il quarzo e il diaspro, che tanti esperti sono in grado di riconoscere velocemente.

L’Elba propone inoltre tante possibilità di svago, di cultura, poichè ricca di Musei come il Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche, quello Archeologico del Distretto Minerario a Rio nell’Elba, o l’attraente Antiquarium Archeologico di Marciana.

A Marciana Castello vi è un’esposizione di arte contadina, mentre Linguella vicino Portoferraio, rappresenta un sito archeologico. Di particolare interese è anche l’Acquario e Museo Faunistico di Marina di Campo sulla via per il golfo Lacuna, a disposizione del pubblico dal mese di marzo al mese di ottobre.

L’isola d’Elba è un’isola particolarmente vivace che raccoglie in se innumerevoli eventi e manifestazioni. Tra le più importanti si cita l’esposizione del­le opere dedícate da Silvano Campeggi, al soggiorno dell’imperatore nell’isola. In ago­sto e settembre l’evento “Napoleone e il cinema”, una selezione di oltre duecentocinquanta pellicole dedícate a Napoleone.

Sempre a Portoferraio, dal 12 giugno al 12 set­tembre, viene esposta una parte del tesoro di Napoleone. La notorietà dell’Isola dell’Elba è dovuta anche ai suoi gustosi vini, che risale già da diversi secoli. II vino dell’Isola d’Elba è infatti già noto a partire dai tempi dei Romani. Ma anche l’olio, i legumi e altri prodotti tipici hanno origini remotissime.

Posted in isola d'elba Tagged with: ,

settembre 25th, 2008 by admin

Per gli amanti della vela, guardando tra le falesie, osserverà che il mare cambia colore ad ogni insenatura, nei cui fondali pulsanti di vita è possibile ammirare cernie giganti, branchi di saraghi e aragoste, tra enormi ventagli di gorgonie rosse smisurate distese di posidonia, mentre nei bassi fondali è possibile inolte preziosi coralli rossi.

Lungo le coste vi sono tantissimi porticcioli e approdi muniti di tutti i servizi, con centri nautici forniti e scuole subacquee.

Il mare rappresenta solamente una delle tante caratteristiche che riguarda l’Isola d’Elba, in cui la salsedine attornia so­ltanto la costa e il rumore delle onde si sente solo sporadicamente. La campagna è praticamente identica a quella dell’entro terra toscano.

Essa è colorata dalle ginestre, dai mandorli, dai fiori ro­sa e viola tipici della macchia, dalle orchidee della sabbia e dai papaveri.

Tutto questo rappresenta un’esaltazione di colorí e di profumi in particolare nel mese di maggio, dove la natura risplende con maggiore vigore. Una volta nei campi veniva coltivati per lo più la vigna, allo stato sono per la maggior parte ridati alla vegetazione spontanea.

Oggi gli stessi campi, grazie ai giardini e agli orti coltivati da chi possiede la seconda casa, hanno mantenuto, tuttavia, la loro attrazione del passato.

Posted in isola d'elba Tagged with: ,

settembre 25th, 2008 by admin

L’Isola d’Elba è una delle più grandi isole che abbiamo nel nostro paese, subito dopo la Sicilia e la Sardegna. Isola che si contraddistingue per il suo caratteristico diversificato paesaggio naturalistico, fatto di mare, montagna e pineta.

Read more of this article »

Posted in isola d'elba Tagged with: ,

settembre 16th, 2008 by admin

Capodanno 2009 all’ Isola d’elba; il mare della Toscana.

Per gli amanti del mare e delle isole, l’Isola d’Elba vi offre l’occasione per festeggiare il capodanno 2009 a prezzi davvero modici per tutte le tasche in strutture alberghiere a 4 stelle. Le offerte davvero speciali sono riservate a tutte le fasce d’età.

In attesa dell’arrivo del nuovo anno potrete inoltre godere delle favolose spiagge di sabbia chiara e fine che si affacciano su un mare color cobalto. Approfittate inoltre di passeggiare nella meravigliosa pineta , ricca di percorsi, resa ancor più suggestiva dal clima natalizio.
Qui avrete la possibilità di andare a cavallo indossando i costumi di babbo natale in attesa dell’arrivo del nuovo anno. Per chi intende invece festeggiare nel continente, vi sono delle interessanti offerte last minute presso gli alloggi turistici siti presso la località balneare di San Vincenzo, famosa per i suoi ristoranti che propongono per l’arrivo del nuovo anno una cucina basata sui prodotti del territorio e l’assaggio di eccellenti vini della zona che saranno messi a disposizione della clientela proprio in occasione del capodanno. San Vincenzo città di origine Etrusca vi darà la possibilità di accogliervi in una affascinante atmosfera natalizia che circonda l’antico borgo medioevale. Allora perché non lasciarsi alle spalle l’anno passato ed iniziare il nuovo anno 2009 nel migliore dei modi all’insegna del sano divertimento ? Non avete altro da fare che prenotare subito per aver diritto alle migliori offerte proposte.

Posted in capodanno Tagged with: ,

agosto 22nd, 2008 by admin

Immergendosi all’interno dei fondali dell’Elba si ha la fortuna di ammirare un’acqua particolarmente limpida, incontaminata e colma di tante varietà ittiche e di una flora rigogliosa, sia nella stagione estiva che quella invernale.

I diving center sull’isola sono moltissimi e i siti migliori per immergersi sono lo scoglietto, si tratta di un luogo di facile accesso e alla portata di tutti ed particolarmente suggestivo per la bellezza del paesaggio sommerso e per la ricca fauna.

Lo scoglietto è un isolotto roccioso posto a nord di Portoferraio ed è facilmente raggiungibile nello spazio tra i dieci e quindici minuti di navigazione. Esso rappresenta un posto idilliaco per lo snorkeling.

Ai piedi dello scoglio, a quasi dieci metri di profondità, il muro roccioso si adagia sul fondale di sabbia e mostra molti squarci e una bellissima grotta.

La secca di Fonza: è posta nel mezzo del golfo di Lacona e il golfo di Campo ed è denominata anche la Secca del Corallo.

Dalle tante tane si possono osservare le murene, gronchi e aragoste. Il relitto di Pomonte: nella parte estrema meridionale dell’isola, a ovest di punta Fetovaia, è adagiato dall’anno 1972 il relitto della nave italiana “Evilscott”, che è possibile visitare anche a nuoto dalla spiaggia.

E’ consigliabile, tuttavia, prestare attenzione alla corrente che in quella parte può essere particolarmente forte.

Posted in isola d'elba Tagged with: , , , ,

agosto 22nd, 2008 by admin

L’Elba rappresenta l’isola non solo più grande dell’arcipelago, ma anche quella più nota.

Allo sbarco dalla nave è possibile subito ammirare a colpo d’occhio le maestose fortificazioni medicee fatte edificare dal granduca Cosimo poste a protezione del porto del ferro, l’attuale Portoferraio.

Una prima sosta da fare appena arrivati all’isola, è quella alla casa napo­leonica dei Mulini, dove Napoleone Bonaparte vi visse per circe un anno.

Sull’isola d’Elba sono ancora ora custoditi gli arredi e la prima bandiera napo­leonica dell’isola. Per coloro che desiderano trovarsi in piena tranquillità, questo luogo è certamente consigliabile. E’ meglio mettersi alla ricerca per rifugiarsi in una delle solitarie spiagge libere situate lungo la lunga costa.

Mettendosi in direzione verso l’occidente la prima spiaggia di particolare bellezza è la spiaggia della Biodola, dove è possibile ammirare una deliziosa pineta a pochi metri di distanza dalla spiaggia fine. La spiaggia di Biodola è circondata da un mare a dir poco trasparente per il suo colore cristallino mare che fa parte del golfo della Biodola.

Nelle vicinanze di questa spiaggia possiamo trovare hotel di lusso, bed and breakfsast e agriturismo che accolgono animali di piccola taglia e animali di grande taglia.

Proseguendo troviamo Marciana Marina da dove possiamo prendere la seggiovia fino a Monte Capanne, la cima più alta dell’arcipelago toscano. Da qui la vista è spettacolare, e nelle giornate limpide è possibile vedere la Corsica.

Nella parte più occidentale invece troviamo la parte più selvaggia dell’Isola D’Elba: qui si distinguono tre spiaggie per la bellezza veramente mozzafiato Pomonte, Fetovaia e Chiassi. Piccole calette deserte dove l’acqua è cristallina ed è particolarmente adatta per gli amanti del windsurf.

Paradiso del windsurf e del surf all’Isola d’Elba è il Golfo di Laconia e Capoliveri, il “capo dei liberi”, così chiamato perché pare fosse un antico borgo romano abitato da ex schiavi.

Una curiosità: la leggenda narra che le navi che passavano in prossimità del monte Calami­ta, andassero a sbat­tere contro le rocce perché at­tratte dal minerale magnetico di cui è composto il monte.
La verità è che anco­ra oggi i pescatori vedono le proprie bussole impazzire in prossimità della località proprio per un fenomeno di magneti­smo.

Poco distante da Capoliveri sorge Porto Azzurro.

Posted in isola d'elba Tagged with: , ,