Sitly il nuovo portale dove cercare babysitter affidabili

Sitly transparent

Ricordate quando sul bancone della panetteria, si trovavano i tipici bigliettini con il numero di telefono da strappare?
Molte famiglie hanno cominciato così la ricerca della loro babysitter.
Oggi i tempi sono evoluti: se il web è il maggior motore di ricerca, perché non sfruttarlo anche nel trovare la babysitter?
Per SITLY (attraverso il sito www.sitly.it,) tutto è cominciato nel 2009, in Olanda, quando Jules Van Bruggen, papà di due bambini, ha questa intuizione: creare una piattaforma per la ricerca di babysitter.
Il servizio ebbe così tanto successo che fu duplicato prima in Italia (nel 2013, col nome di Sitter Italia) e poi in altri Paesi in Europa.

IL PROGETTO SITLY

Oggi Sitly è un gruppo presente in 8 nazioni europee (più l’Argentina) ma l’Italia è il primo mercato del gruppo. Ebbene sì: nonostante la fama di essere un Paese tradizionalista, oggi i genitori italiani cercano la babysitter online.
Lo scorso autunno sono stati oltre 25.000 i nuovi iscritti, tra genitori e babysitter.

COME FUNZIONA
E’ semplice: ci si iscrive gratuitamente. Se si è una babysitter si inseriscono tutte le informazioni richieste (curriculum scolastico, esperienze, lingue parlate, orari di disponibIlità, foto); il genitore, da parte sue, definisce le sue necessità:

  • quanti bambini dovrà accudire la babysitter?
  • In che fascia orario?
  • Ha bisogno dell’automobile?

Domanda e offerta si incontrano così di Sitly.
Si possono trovare babysitter in tutta Italia.
Uno strumento particolarmente comodo è la ricerca geolocalizzata: indicando la zona di residenza appaiono tutte le babysitter che abitano in quel quartiere.

I genitori sanno bene quanto sia importante avere un aiuto a portata di mano, sopratutto in caso di malanni improvvisi dei bambini.

Sitly, sottolinea, non è un’agenzia per babysitter: è un sito in grado di mettere in contatto genitori e babysitter. Poi starà alla mamma (o al papà) selezionare i profili che sembrano più idonei per assistere i loro bambini. Il consiglio è sempre fissare dei colloqui conoscitivi, fare un’ulteriore scrematura, definire un periodo di prova e poi confermare la babysitter dei sogni.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
www.sitly.it

gennaio 28th, 2019 by