Mare isola d’elba

Per gli amanti della vela, guardando tra le falesie, osserverà che il mare cambia colore ad ogni insenatura, nei cui fondali pulsanti di vita è possibile ammirare cernie giganti, branchi di saraghi e aragoste, tra enormi ventagli di gorgonie rosse smisurate distese di posidonia, mentre nei bassi fondali è possibile inolte preziosi coralli rossi.

Lungo le coste vi sono tantissimi porticcioli e approdi muniti di tutti i servizi, con centri nautici forniti e scuole subacquee.

Il mare rappresenta solamente una delle tante caratteristiche che riguarda l’Isola d’Elba, in cui la salsedine attornia so­ltanto la costa e il rumore delle onde si sente solo sporadicamente. La campagna è praticamente identica a quella dell’entro terra toscano.

Essa è colorata dalle ginestre, dai mandorli, dai fiori ro­sa e viola tipici della macchia, dalle orchidee della sabbia e dai papaveri.

Tutto questo rappresenta un’esaltazione di colorí e di profumi in particolare nel mese di maggio, dove la natura risplende con maggiore vigore. Una volta nei campi veniva coltivati per lo più la vigna, allo stato sono per la maggior parte ridati alla vegetazione spontanea.

Oggi gli stessi campi, grazie ai giardini e agli orti coltivati da chi possiede la seconda casa, hanno mantenuto, tuttavia, la loro attrazione del passato.

settembre 25th, 2008 by